top of page

"Spesso mi soffermo a guardare i fari delle auto di oggi.."

“Passo ore a guardare ogni minimo dettaglio che rende un’auto carismatica o meno e quando paragono il passato con il presente, ahimè il cuore batte sempre e solo in un senso.


Spesso mi soffermo a guardare i fari delle auto di oggi, chiamarli fari è riduttivo, perché sembrano dei veri e propri giochi di luce nati per intrattenere più che per fungere da fari.


Lo so lo so, lei è una regina indiscussa e so solo io quanto l’amo, ma guardate la semplicità dei suoi fari, sia anteriori che posteriori, simili a molte auto della sua epoca.


Semplici, poco più grandi delle lampade che contengono, eppure giusti, garbati, eleganti e mai di troppo.


Era un’epoca dove non si usavano i giochi di luce per stupire, il carattere, la bellezza, l’equilibrio dell’automobile era nella proporzione delle sue forme, nella spiccata umanità di coloro che l’avevano pensata e voluta, che traspariva con forza in ogni minimo dettaglio, che seppur semplice, arrivava dritto al cuore.


Gli esemplari di #LanciaAureliaB24, a mio parere, dovrebbero rientrare nel #PatrimonioCulturaleUnesco.” #Massimo




Comments


Post recenti
Follow Me
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Youtube
  • Instagram
  • Twitter
bottom of page